Lo studio sperimentale presentato

Lo studio sperimentale presentato

Al XXI Congresso della Associazione Urologi Italiani, Antonio Casarico e Paolo Puppo hanno presentato i risultati del loro studio che ha utilizzato le Onde d’urto lineari a bassa intensità (LISW) per la terapia della disfunzione erettile a genesi vascolare.

Lo studio ha utilizzato una nuova apparecchiatura (‘RENOVA’, Initia Ltd, Israel) per la somministrazione di onde d’urto lineari a bassa intensità ai corpi cavernosi del pene di 25 pazienti affetti da DE a genesi vascolare. I pazienti avevano  nel 76% dei casi una risposta (completa o parziale) oppure assente (24%) agli inibitori delle fosfodiesterasi di tipo 5 (sildenafil, tadalafil, vardenafil) e vennero trattati ambulatoriamente. Tutti I pazienti soffrivano di DE a genesi vascolare la cui gravità era variabile da lieve a severa. L’età dei pazienti variava dai 45 ai 74 anni e la durata della loro disfunzione erettile era variante tra 1 e 20 anni (in media 4,8 anni). Il 52% fumava, il 26% era diabetico, 58% aveva alti livelli di colesterolo, 37% aveva una malattia cardiovascolare e 47% era iperteso. Vennero praticate 4 sessioni di terapia, 1 volta la settimana, applicando le onde d’urto a  tutte le aree del pene. Il trattamento è totalmente indolore e, perciò, non fu necessaria alcuna forma di anestesia.I pazienti vennero seguiti per 6 mesi. Ottennero un risultato positivo 40% dei pazienti gravi (che non rispondevano ai farmaci orali) e 78% di chi rispondeva. Particolarmente degno di nota è il fatto che il 42.8% di chi rispondeva ai farmaci orali smise di usarli e l’83% ottenne una risposta positiva in tutti i questionari di valutazione utilizzati. La percentuale generale di successo fu del 70%. Nessun paziente riferì dolore durante il trattamento e non si verificarono eventi avversi di alcun genere.

 

Scarica il PDF della presentazione